il sito web di Liliana Giovenco

Facebook è già cambiato. Alcune riflessioni

25 gennaio 2018 di nella categoria Social Media Management, Tips e tag , , con 1 e 2
Home > Blog > Social Media Management > Facebook è già cambiato. Alcune riflessioni

Nella newsletter fresca fresca di questo mese parlo dei cambiamenti che ha annunciato Mark Zuckerberg giusto due settimane fa…e faccio giusto in tempo a farla partire, che stamattina la mia News Feed è già cambiata: scorro la bacheca e l’85% dei post sono di gruppi, in particolare il 90% di questo 85% proviene dallo stesso gruppo, che è quello in cui interagisco di più. Strabuzzo gli occhi e verifico se mi trovo dentro il gruppo in questione o nella Home generale. Sì, sono proprio nella mia Home!
Di post di amici neanche l’ombra, anzi ne intravedo uno o forse due, e poi post sponsorizzati.
Era questa la maggiore confidenzialità che cercavamo e che volevi restituirci, Mark? Io non ne sono tanto sicura.
Cosa ho fatto per difendermi dal cambiamento?
Per prima cosa ho iniziato a togliere le priorità ai gruppi che non mi interessano, visto che mi sono spuntati sulla Home anche quelli. Poi ho fatto sapere a Facebook che una serie di post sponsorizzati che mi propone non mi interessano (puoi farlo cliccando sui tre puntini in alto a destra del post e selezionando Nascondi post e Mostra meno post come questo), che non so se funzionerà ma intanto ci proviamo!

Ma cosa ci aveva annunciato il padre di Facebook? Facciamo un passo indietro.

Ecco il post che è stato pubblicato sul profilo di Mark Zuckerberg il 22 gennaio scorso:

Chi è iscritto alla mia Newsletter avrà già letto il sunto del post: il primo grande cambiamento riguarderà la nostra bacheca, dove inizieremo a vedere più notizie dei nostri amici e dei gruppi. A farne le spese saranno invece i contenuti pubblici, quindi i post delle pagine, tranne quelli con cui interagiamo di più.
La prima riflessione che mi era venuta da fare era: davvero ci interessa leggere soprattutto post su animali, compleanni, anniversari, figli degli altri e malattie varie al posto ad esempio di notizie ed approfondimenti?

La seconda riflessione riguarda il futuro che comporta per le aziende questa nuova scelta.
Sicuramente non aiuterà le piccole realtà, che riescono già adesso ad emergere nelle bacheche degli utenti con molta difficoltà.
* Se ci interessa continuare a vedere le notizie delle tue pagine preferite, quello che possiamo fare è utilizzare l’opzione Mostra per primo nelle preferenze della nostra sezione notizie, così vedremo sempre i post delle nostre pagine preferite *

La terza riflessione che è subentrata stamattina riguarda l’uso che adesso le aziende potrebbero fare dei gruppi, trasformandoli in luoghi dove ricavare informazioni sui gusti e i comportamenti degli utenti per poi proporre determinati prodotti cuciti su misura sulla base delle loro richieste indirette, emerse proprio da post e commenti all’interno dei gruppi.

Tu cosa ne pensi? Gestisci una pagina e hai paura che scompaia fra i colossi in grado di investire tanti soldi nelle sponsorizzazioni? Ti piace l’idea che venga dato maggiore spazio ai gruppi?
Se hai già pensato ad una strategia da usare e o hai altre riflessioni da aggiungere, lascia un commento a questo post, per il resto…in bocca al lupo!

Share Button

1 Commento

  • Gioia
    on 27 gennaio 2018 Rispondi

    Tutto questo controllo a me fa un po’ paura…

Lascia un commento

© 2018 Webly by Liliana Giovenco